Find all hotels and other accommodation facilities

Language

Preziosissima terra

Ai piedi della Maiella sgorgano acque termali, si lavora la creta e si forgiano metalli secondo le antiche tecniche dell'artigianato abruzzese

Itinerario da Ortona a Caramanico Terme
  Itinerario da Ortona a Caramanico Terme

Preziosissima terra

Si nutre di terra e acqua l'artigianato artistico dei vasai abruzzesi, che in località  come Lanciano e dintorni propongono il prezioso prodotto delle proprie mani: "pignate" di creta, utensili per la cucina e tante varianti delle celebri "campanelle" decorative. Si nutre di terra e acqua anche il turismo balneare in uno dei litorali più suggestivi della costa adriatica, con splendide spiagge e alcuni tratti di altissime scogliere. Si nutre di acqua l'economia fiorita attorno alle sorgenti termali che a [Caramanico Terme|caramanico_terme_pe], sotto i monti della Maiella, richiamano migliaia di visitatori ogni anno per la cura delle malattie reumatiche e del ricambio, le affezioni della pelle e i disturbi respiratori. Tre sorgenti di acque sulfuree e salsobromoiodiche sono sfruttate per i consueti trattamenti termali, ma anche per la produzione di prodotti cosmetici. Accanto agli stabilimenti termali, alcuni alberghi di Caramanico propongono percorsi di benessere e trattamenti estetici.

La terracotta

Nasce dalla terra uno dei più rappresentativi settori dell'artigianato abruzzese: la lavorazione della terracotta. A Lanciano, una romantica tradizione vuole che la Festa di Sant'Egidio sia caratterizzata dall'offerta di deliziose campanelle colorate in terracotta: per l'occasione le vie del centro si popolano di bancarelle. Un'altra produzione locale é quella delle "pignate" di creta: oggetti realizzati con metodi di cottura che li rendono molto robusti e resistenti alle alte temperature del forno da cucina.

I metalli

Vasi, casseruole, brocche e tegami sono prodotti anche in rame sbalzato o ferro battuto: si trovano specialmente a Ortona e a Guardiagrele. Nacque nel XV secolo proprio qui il mitico orefice "Nicola da Guardiagrele", le cui opere sono visibili anche presso la Galleria degli Uffizi a Firenze: oggi l'arte di modellare l'oro e l'argento non é scomparsa, ma si é lasciata affiancare dalla lavorazione di metalli di uso più comune.

L'abilità  delle mani

Artigiani al lavoro davanti al pubblico, offrono interessanti dimostrazioni dal vivo tutti gli anni a Guardiagrele, in occasione della Mostra dell'Artigianato della Maiella, una manifestazione sempre molto affollata nelle prime tre settimane di agosto.

Cerca gli hotels nelle seguenti località dell´itinerario

Consodata S.p.A. Cap. Soc. Euro 2.446.330 - Sede legale Roma - Via Mosca 43-45 - CAP 00142
Registro Imprese di Roma e Codice Fiscale n. 07902440010 e Partita IVA n. 06645501005