Find all hotels and other accommodation facilities

Language

Maiella delle meraviglie

Chiese e borghi medievali, campanili del '700, siti paleolitici e in tavola le tentazioni di caciocavalli e caciotte, salsicce di cinghiale e pecorino

Itinerario da Manoppello a Popoli
  Itinerario da Manoppello a Popoli

Maiella delle meraviglie

La cittadina di Popoli, l'antica Pagus Fabianus, si trova ai piedi della Maiella, il massiccio montano che domina maestoso le province di [Chieti|chieti_pe], Pescara e L'Aquila. Nel suo centro storico si visitano la Taverna Ducale (XIV sec.) e le chiese di S. Francesco e dei SS. Lorenzo e Biagio, entrambe con campanili settecenteschi. Una pausa gastronomica é dedicata alle celebri specialità  casearie: caciocavalli dal sapore intenso, caciotte e ricotte stagionate di pecora vengono prodotte con i metodi della tradizione. A tavola si gustano anche gli spaghetti ai gamberi di fiume, il capriolo e le trote.

L'acqua, il bosco

[Caramanico Terme|caramanico_terme_pe], celebre per le acque termali, si allarga sul Monte Morrone, nel suo versante orientale. Il paese é il passaggio verso la Riserva Naturale della Valle dell'Orfento, dove prospera una natura lussureggiante e ancora vergine, e del Parco Nazionale della Maiella, sin dal Paleolitico una zona abitata dall'uomo. In centro sorge la bella chiesa romanico-gotica di Santa Maria Maggiore. Nei ristoranti si assaggiano la locale cacciagione e le carni alla brace, mentre nei negozi fanno bella mostra di sè le salsicce di cinghiale e il pecorino, la ricotta da grattugiare e il prosciutto di montagna.

Porchetta e pasta

La via del ritorno conduce a Manoppello, l'abitato posto al limitare di una strada panoramica che scende verso la pianura. Dopo aver visitato la chiesa di Santa Maria Arabona, che i cistercensi fondarono nel 1208, con le notevoli architetture gotiche, si viene tentati dai sapori della cucina: allettanti sono la porchetta e i maccheroni alla chitarra.

Per palati forti

La micischia, carne di pecora o capra essiccata e aromatizzata con aglio, peperoncino, finocchio e sale, viene preparata nelle zone di montagna dell'Abruzzo. Si mangia cruda o cucinata sullo spiedo. Ha sapore robusto, forte e deciso.

Cerca gli hotels nelle seguenti località dell´itinerario

Consodata S.p.A. Cap. Soc. Euro 2.446.330 - Sede legale Roma - Via Mosca 43-45 - CAP 00142
Registro Imprese di Roma e Codice Fiscale n. 07902440010 e Partita IVA n. 06645501005