Find all hotels and other accommodation facilities

Language

Sapori dell'isola

In un angolo di Paradiso tra mare e cielo, Capri, Ischia e Procida portano a tavola l'unione felice dei frutti della pesca con i prodotti della terra

Itinerario Ischia e Capri
  Itinerario Ischia e Capri

Sapori dell'isola

Da Napoli e Sorrento aliscafi e traghetti conducono a Capri, isola dai bianchi profili, [meta|meta_na] del turismo d'èlite. La "piazzetta" riceve i suoi ospiti con i posti giusti per gustare l'insalata caprese, nozze ideali di pomodori, olio extravergine, mozzarella e aromi. Ad Anacapri in tavola ci sono ravioli capresi, chiummenzana e linguine allo scorfano, le preferite da Totò. Il rosso Solaro e il bianco Punta Vivara, dai vigneti dell'isola, si accostano bene a primi e piatti di pesce come la pezzogna all'acqua pazza. Il limoncello corrobora la torta caprese con cioccolato e mandorle.

Il fritto di paranza

Al turista che attraversa il Golfo di Napoli, Ischia si presenta fitta di agrumeti e vigne. In cucina si provano coniglio all'ischitana, rosolato o in ragù, totani ripieni e zuppa di pesce con scorfano e gallinella. Un percorso lungo la costa passa dalla tonnara di [Lacco Ameno|lacco_ameno_na], dove il ragù profuma di tonno fresco. Il menu di Forio è mosso da ricette audaci come il polipo dolceforte, con peperoncino e cioccolato, o dai tradizionali fritti di paranza (imbarcazione tipica) e guazzetti di scoglio. A Panza c'è la Casa d'Ambra, la cantina fondata da don Ciccio nel 1888, dove si bevono Biancolella, Forastera e Per'e Palummo (Piedirosso). Il giro intorno al Monte Epomeo si chiude a Sant'Angelo, per provare torte di pere e cioccolato.

Procida, se il pesce fugge

L'isola di Procida, dai profili sfumati, è la lineare prosecuzione naturale dei Campi Flegrei. La tradizione dei contadini e dei pescatori si incontra nella ricetta del pesce fuit (fuggito): pane, acqua calda, aglio, aromi e… il desiderio del pesce che non c'è. Ben presenti in tavola, invece, alici in tortiera, musdea (merluzzo all'acqua pazza), cicale di mare e totano con carciofi di Procida, provola e salsiccia. I profumati agrumi acompagnano le fragranze delle pasticcerie, dove si trovano la pasta sfoglia con crema pasticcera o al limone e le lingue di bue.

Il coniglio migliore

A Forio (Ischia), nelle vigne di Pietratorcia c'è il "Fosso dei conigli". Sui terrazzamenti gli animali scavano tane e vivono in semi libertà. È un metodo di allevamento che ne rende ottima la carne, celebrata nel tipico coniglio alla cacciatora isolano.

Cerca gli hotels nelle seguenti località dell´itinerario

Consodata S.p.A. Cap. Soc. Euro 2.446.330 - Sede legale Roma - Via Mosca 43-45 - CAP 00142
Registro Imprese di Roma e Codice Fiscale n. 07902440010 e Partita IVA n. 06645501005