Find all hotels and other accommodation facilities

Language

La vera nave dei Pirati

Il Porto Vecchio di Genova conserva il vascello fatto costruire da Polanski per un suo celebre film. Molti angoli della città  sono stati scelti come set da cinema e tv

Itinerario dalla Stazione di Casella al Molo Vecchio
  Itinerario dalla Stazione di Casella al Molo Vecchio

La vera nave dei Pirati

Fra le attrazioni da non perdere al Porto Antico di Genova c'é la nave che il noto regista Roman Polanski utilizzò per girare il film "Pirati". Non é la classica imitazione in cartapesta, ma una nave autentica: lunga 62 metri, larga 16 e attrezzata con tre alberi per le vele che possono spingerla in alto mare con velocità  fino a 5 nodi. Tutti l'hanno vista navigare sul grande schermo, ma pochi sospettano che questo vascello costruito nei cantieri di Malta (la nave "Neptune") esista ancora e sia visitabile nelle acque di Genova. Il film di Polanski é solo una delle importanti pellicole girate nel dopoguerra fra il porto e il centro storico di Genova. Un altro esempio? "Le mura di Malapaga" (1949, con Jean Gabin per la regia di Renè Clèment), girato nella zona del porto e premiato con l'Oscar come miglior film straniero. Le mura genovesi del Sei-Settecento, ancora visitabili nel quartiere del Molo, si chiamano appunto "Malapaga".

Anche alla tv piace Genova

Piazza De Ferrari per una pubblicità  di Fiat Stilo. La Stazione Marittina per lo spot di Volkswagen Golf. La metropolitana (stazione San Giorgio) per Mc Donald's. Anche gli specialisti della pubblicità  scelgono spesso Genova per ambientare il lancio di prodotti commerciali. E sono state girate in città  anche soap e serie televisivie come "Vento di Ponente", "Un Posto al Sole" o "Vivere".

L'antico bar

La produzione di film nel capoluogo ligure é oggi attivamente curata da un ente apposito (la GenovaSet Film Commission), ma molti registi hanno scelto Genova in tempi insospettabili, quando nessuno aveva ancora il compito di farla conoscere al mondo del grande cinema. Accadde così che Mario Costa ambientò nel 1953 alcune scende del film "Perdonami!" nel Bar Berto di piazza delle Erbe, arredato con le caratteristiche ceramiche di Albisola.

Le colline

In via Dante sono state girate alcune sequenze del film "Agata e la tempesta" (2003, regia di Silvio Soldini). Presso la stazione del trenino di Casella, invece, sono ambientate suggestive scene del film di Mike Newell "Un incantevole aprile" (1992), sfruttando la suggestione delle colline genovesi e dei vagoni d'epoca.

Cerca gli hotels nelle seguenti località dell´itinerario

Consodata S.p.A. Cap. Soc. Euro 2.446.330 - Sede legale Roma - Via Mosca 43-45 - CAP 00142
Registro Imprese di Roma e Codice Fiscale n. 07902440010 e Partita IVA n. 06645501005