Find all hotels and other accommodation facilities

Language

Le grotte dell'Ittiosauro

I resti fossili di un animale vissuto 150 milioni di anni fa sono custoditi dal Museo di Genga, nel cuore di colline scavate dall'acqua che ha modellato le celebri Grotte di Frasassi

Itinerario da Ancona a S. Vittore delle Chiuse
  Itinerario da Ancona a S. Vittore delle Chiuse

Le grotte dell'Ittiosauro

Risalgono a 150 milioni di anni fa i resti fossili di un "ittiosauro" venuto alla luce nel 1976 a Camponocecchio (comune di [Genga|genga_an], 80 km da Ancona, SS. 76). Si tratta di uno straordinario reperto archeologico: un antichissimo rettile di ambiente marino, conservato al Museo Speleocarsico presso il vicino monastero dell'Abbazia di San Vittore. La zona di [Genga|genga_an] é geologicamente molto importante per il ritrovamento di questo genere di fossili, ma anche per la presenza di spettacolari grotte sotterranee e profonde gole incise nella campagna dal fiume Sentino. Prima di visitare le celebri Grotte di Frasassi - la principale attrazione turistica - é utile esplorare il territorio circostante per osservare fenomeni carsici minori ma interessanti, come la Grotta del Santuario, che custodisce un tempietto ottecentesco dell'architetto Giuseppe Valadier.

Grotte di Frasassi

Sala dell'Infinito, Sala dei Duecento, Abisso Ancona, Grand Canyon, Sala delle Candeline, Sala dell'Orsa: enormi padiglioni sotterranei, indicati con questi nomi suggestivi, si rivelano ai visitatori che penetrano nelle Grotte di Frasassi con l'accompagnamento di guide specializzate (tel. 0732 90080). Da quando sono state aperte al pubblico nel 1974, più di 10 milioni di turisti hanno ammirato questo capolavoro della natura, che lascia a bocca aperta per la presenza di grandi stalattiti, torrenti e laghi sotterranei, valorizzati da efficienti impianti di illuminazione. La visita dura 70 minuti.

Romanico marchigiano

Vicino alle Grotte di Frasassi, presso il parcheggio di San Vittore, conviene dedicare qualche ora alla bella chiesa medievale di San Vittore delle Chiuse (X-XIII secolo) una delle massime espressioni del romanico marchigiano, con richiami all'architettura paleocristiana, lombarda e bizantina.Vicino alle Grotte di Frasassi, presso il parcheggio di San Vittore, conviene dedicare qualche ora alla bella chiesa medievale di San Vittore delle Chiuse (X-XIII secolo) una delle massime espressioni del romanico marchigiano, con richiami all'architettura paleocristiana, lombarda e bizantina.

Oasi protetta

La più vasta area protetta regionale delle Marche é il Parco Naturale Regionale Gola della Rossa e di Frasassi (tel. 0731 86122), cui é possibile dedicare ben più di una giornata di visita.

Cerca gli hotels nelle seguenti località dell´itinerario

Consodata S.p.A. Cap. Soc. Euro 2.446.330 - Sede legale Roma - Via Mosca 43-45 - CAP 00142
Registro Imprese di Roma e Codice Fiscale n. 07902440010 e Partita IVA n. 06645501005