Find all hotels and other accommodation facilities

Language

Le Marche dal cuore goloso

La magia di un paesaggio unico, deliziandosi dei piatti della cucina contadina

Itinerario da Macerata a Camerino
  Itinerario da Macerata a Camerino

Le Marche dal cuore goloso

Dopo la visita alle meraviglie artistiche di Camerino si imbocca la strada che, dalle pendici dell'Appennino umbro-marchigiano, raggiunge il centro di Matelica. A tavola il viaggiatore riprende le forze con i pinciarelli, preparati con acqua e farina e irrobustiti con fave fresche o tonno. Stuzzicante é pure la crescia fogliata, dolce con ricotta, uvetta e frutta secca, nella variante locale che aggiunge uova nella sfoglia. Le dispense degli abitanti sono sempre fornite di ciauscolo, salame da spalmare, di ciaringolo, budello di suino variamente aromatizzato, e forme di pecorino. Ma il vero gioiello del posto é il Verdicchio di Matelica Doc, considerato da molti esperti tra i più grandi vini bianchi d'Europa.

Lumache in porchetta

A San Severino Marche si sorseggia l'aperitivo ammaliati dalla brezza leggera che spira nella centralissima piazza del Popolo. Si visitano poi la Torre Smeducci, il Duomo Vecchio, dalla architettura romanica, edificato attorno al X-XI secolo, e il Duomo Nuovo, del XIII secolo, dedicato a Sant'Agostino, con il bel portale tardo-gotico realizzato in cotto. Specialità  del posto sono le lumache in porchetta e al forno.

Dalla collina, sul mare

Cingoli, in cima a una collina, é anche nota ai più come il "balcone" delle Marche: dalle finestre delle case la vista spazia fino al mare. In cucina si sistemano teglie di parmigiana con i cardi gobbi, mentre nei mercati si comprano sedani tenerissimi e bottiglie di olio extravergine.

Il granturco quarantino

A Treia, a poca distanza da Macerata, si va per comprare la famosa farina di granturco quarantino nostrano del maceratese, reperibile nelle tipologie giallo e rosso scuro, utilizzata, secondo la tradizione locale, per cucinare ottima e saporita polenta. Una sosta é d'obbligo anche per provare i cioncioni, tagliolini di grano duro e farina di fave.

Cerca gli hotels nelle seguenti località dell´itinerario

Consodata S.p.A. Cap. Soc. Euro 2.446.330 - Sede legale Roma - Via Mosca 43-45 - CAP 00142
Registro Imprese di Roma e Codice Fiscale n. 07902440010 e Partita IVA n. 06645501005