Find all hotels and other accommodation facilities

Language

Dal mare e dalla terra

Memorie romane e ricchi menu a Brindisi, porta d'imbarco verso l'est del Mediterraneo. Nella campagna i verdi uliveti e i profumati campi di tabacco

Itinerario da Brindisi a Francavilla Fontana
  Itinerario da Brindisi a Francavilla Fontana

Dal mare e dalla terra

Borgo di mare e centro di intensi commerci sin dai tempi dei Romani, Brindisi ammalia i suoi visitatori con le chiese romaniche e la Cattedrale di San Giovanni, il Forte a mare, il Castello Svevo, le colonne del porto antico, a lungo ritenute il termine della via Appia. La tavola locale é imbandita con: l'olio extravergine di oliva, la scamorza, la cicoria; i taralli al pepe; la parmigiana di carciofi, i turcinieddi (frattaglie d'agnello), seppie o totani ripieni, i lampascioni lessi, i purcidduzzi, dolcetti fritti a base di farina e anice.

Carciofi e legumi

Mesagne, nella campagna brindisina, è al centro di vigneti, uliveti e campi di tabacco. Carciofi, pesche e olio d'oliva sono i vanti dell'agricoltura del posto; in cucina lo spazio è per la minestra di fave con cicoriella, i taralli e le carteddate, dolci fritti. Dopo Mesagne si raggiunge Oria, l'antica città fondata dai Messapi e sovrastata dal Castello di Federico II. La tavola locale è festante di ceci, fave, fagioli, cicoria catalogna, more di gelso, cocomero e i gustosi fichi lasciati essiccare.

Settimana Santa a Francavilla

Nella Settimana di Pasqua, Francavilla Fontana è animata da suggestive manifestazioni popolari. Il Giovedì Santo si svolge il pellegrinaggio dei pappamusci, membri della Confraternita del Carmine, che scalzi e incappucciati vanno a visitare le chiese del centro storico (molto bella quella dei Padri Liguorini), il Venerdì Santo altri confratelli trasportano in segno di penitenza pesanti croci di legno sfilando tra le architetture barocche dei palazzi antichi. La gastronomia locale propone un florilegio di gustosi piatti di pesce fresco a far compagnia alle ricette a base di carne d'agnello e capretto.

Dolci memorie

I dolci che adornano le tavole della provincia brindisina sono memorabili. Non si dimenticano la scarcedda, il tipico pane dolce pasquale, decorato con uova intere complete di guscio, i mostaccioli con cioccolato e nocciole, i cauciuni, dolci fritti di pasta farcita con cioccolato, ceci bolliti, vino cotto, cannella e zucchero. Infine, i tarallini al limone e all'arancia e i biscotti con gocce di cioccolato.

Cerca gli hotels nelle seguenti località dell´itinerario

Consodata S.p.A. Cap. Soc. Euro 2.446.330 - Sede legale Roma - Via Mosca 43-45 - CAP 00142
Registro Imprese di Roma e Codice Fiscale n. 07902440010 e Partita IVA n. 06645501005