Find all hotels and other accommodation facilities

Language

La "mattanza" delle Egadi

L'ancestrale rito della pesca al tonno é un avvenimento comunitario che l'isola di Favignana ripropone nell'arcipelago delle Egadi

Itinerario dell'Isola di Favignana
  Itinerario dell'Isola di Favignana

La "mattanza" delle Egadi

La carne rossa del tonno che si pesca nell'arcipelago delle isole Egadi, al largo di Trapani, é una caratteristica che distingue il pesce di questa zona rispetto a quello tipicamente sfruttato nelle lavorazioni industriali. Anche nel mare delle Egadi si riforniscono grandi laboratori per la trasformazione di questo prodotto prelibato, ma qui sopravvivono metodi e ritmi di altri tempi: le battute di pesca, note come "mattanza del tonno", sembrano ispirate ad ancestrali riti popolari.

I tonni di Favignana

Un mare limpido e molto pescoso circonda l'intero arcipelago, ma soprattutto l'isola di Marettino, la più lontana dal porto di Trapani. Levanzo è la più vicina, ma è da Favignana - l'isola più grande e popolosa - che partono le celebri battute di pesca. La "mattanza" del tonno appare piuttosto cruenta e scandita da operazioni di cattura rigidamente organizzate, secondo millenarie tradizioni. Fino a quarant'anni fa si effettuava in tutta la Sicilia, mentre oggi sopravvive in poche località fra cui Favignana, dove è possibile osservarla a partire dai mesi di aprile e giugno.

Fossili di mare

L'acqua pulita e il fascino delle coste frastagliate richiama a Favignana grandi masse di turisti che amano circumnavigarla in battello, percorrere i sentieri che conducono ad alcune pittoresche cale di mare o esplorare l'entroterra ricco di terreni geologicamente interessanti. Il versante orientale dell'isola presenta ampi strati di calcarenite quaternaria, ricca di fossili che ne testimoniano l'origine marina: un'importante materia prima per l'edilizia, che sfrutta elementi di tufo.

Non solo pesca

L'estrazione del tufo di Favignana, molto apprezzato nell'edilizia, raggiunse il massimo sviluppo a partire dal XIX secolo fino alla prima metà del Novecento. È una delle principali risorse dell'isola, insieme all'agricoltura e alla pesca. Prelevato e tagliato in grandi blocchi, il tufo fu a lungo esportato non solo in Italia ma anche sulle coste dell'Africa settentrionale.

Cerca gli hotels nelle seguenti località dell´itinerario

Consodata S.p.A. Cap. Soc. Euro 2.446.330 - Sede legale Roma - Via Mosca 43-45 - CAP 00142
Registro Imprese di Roma e Codice Fiscale n. 07902440010 e Partita IVA n. 06645501005