Find all hotels and other accommodation facilities

Language

Dall'Etna alle Eolie

Uno dei migliori punti di osservazione panoramica sulla Sicilia orientale é la catena montuosa dei Peloritani, alle spalle di Messina. Si visita a piedi, in auto o con i bus di linea

Itinerario da Messina a a Rimiti
  Itinerario da Messina a a Rimiti

Dall'Etna alle Eolie

La catena montuosa dei Peloritani vanta alla spalle di Messina alcune vette di notevole altezza. Le più vicine alla città  sono quelle del Monte Antennammare (1127 m) e del Poverello (1279 m), seguite nell'entroterra dal Monte Paiano (1023 m), Monte Cavallo (1216 m), Pizzo di Vernà  (1286 m), Pizzo della Croce (1214 m) e Portella Mandrazzi (1125 m). I visitatori che lasciano il mare per introdursi nella regione montuosa sono accolti da una rigogliosa vegetazione, prezioso patrimonio dei Peloritani, che opportuni sentieri attrezzati dal Demanio forestale consentono di apprezzare scegliendo fra diverse alternative. A Santa Teresa di Riva (30 chilometri da Messina, statale 114) si imbocca per esempio la strada provinciale 23 per Rimiti fino a incontrare l'affascinante sentiero Vernà : conduce in un chilometro e mezzo alla vedetta antincendio di Serra Pasaleo, dove l'occhio gode un eccellente panorama sui Peloritani, sull'Etna e sui Monti Nebrodi.

In autobus

Un altro modo per esplorare i Peloritani è l'autobus di linea che parte dalla stazione ferroviaria di Messina (tel. 090 2285262) e sale verso le quattro frazioni Massa, attraverso i Colli Sarrizzo. Boschi e coltivazioni di agrumi, colline brulle, prati e campi coltivati si alternano lungo un percorso che dura complessivamente due ore.

Due panorami

Il panorama che si gode dai Peloritani è ineguagliabile per la sua capacità di offrire splendidi scorci sia sul versante orientale della Sicilia, sia sul versante settentrionale. A oriente si ammira il profilo montuoso della Calabria con l'Aspromonte oltre lo stretto di Messina; in basso il profilo dell'Etna. Verso nord si osserva l'estrema punta settentrionale della Sicilia, i laghetti di Faro e Ganzirri, il litorale di Milazzo, fino alle Isole Eolie in mare aperto.

Rapaci e migratori

Poiane, sparvieri, falchi pellegrini e pecchiaioli vivono sui monti Peloritani, un ambiente molto frequentato in alcune stagioni dell'anno anche dagli uccelli migratori.

Antennammare

Una notevole vista verso il Mar Tirreno (Isole Eolie) e il Mar Ionio (Calabria) si gode alle spalle di Messina presso il santuario della Madonna di Dinnammare, sul Monte Antennammare.

Cerca gli hotels nelle seguenti località dell´itinerario

Consodata S.p.A. Cap. Soc. Euro 2.446.330 - Sede legale Roma - Via Mosca 43-45 - CAP 00142
Registro Imprese di Roma e Codice Fiscale n. 07902440010 e Partita IVA n. 06645501005