Find all hotels and other accommodation facilities

Language

Il "fiore" di Orbetello

Pare disegnata dalla mano dell'uomo la spettacolare penisola dell'Argentario con le acque della laguna, il monte e le antiche fortificazioni di Porto Santo Stefano e Porto Ercole

Itinerario da Chiarone Scalo a Porto S. Stefano
  Itinerario da Chiarone Scalo a Porto S. Stefano

Il "fiore" di Orbetello

Incredibile Argentario: a 30 km da Grosseto (SS. 1) le fortezze di Porto Ercole, Orbetello e Porto Santo Stefano presidiano questa spettacolare penisola a forma di "fiore" tra la Maremma e il mare. Sembra un'invenzione dell'uomo e invece deriva dal millenario accumulo di sabbia fra il litorale e l'isolotto: oggi il Monte Argentario, alto 635 metri, é collegato alla fascia costiera da tre lingue di terra, i confini di una splendida laguna. L'intero comprensorio é tutelato come riserva naturale e custodisce l'abitato di Orbetello con il suo Duomo gotico, le cinquecentesche fortificazioni spagnole e il frontone etrusco del Tempio di Talamone. Proprio a Orbetello fece tappa nel 1860 Giuseppe Garibaldi con i suoi miliziani per l'approvvigionamento di armi presso la polveriera Guzman, ancora oggi visibile.

L'ultimo mulino

Le acque della laguna di Orbetello sono poco profonde (2 metri) ma estese ben 26 km quadrati. Un tempo erano caratterizzate dalla presenza di nove grandi mulini realizzati sotto la dominazione senese e restaurati dagli spagnoli: oggi i mulini sono quasi tutti scomparsi, salvo un esemplare visibile nei pressi di Orbetello. La laguna é frequentata da 140 specie di uccelli che vi fanno sosta nella stagione delle migrazioni, oppure che ci vivono e nidificano, come i fenicotteri rosa. Splendido il colpo d'occhio sul collage di stagni, piccole isole e canneti, la tipica macchia mediterranea.

Il Tombolo di Feniglia

Fra tante spiagge dell'Argentario meritano una speciale menzione quelle sul Tombolo di Feniglia, una delle lingue che collegano la zona del monte alla terraferma: ci si trova in un ambiente incontaminato e ancora risparmiato dal turismo di massa. Interessanti sono anche le calette di Isola Rossa, a metà  strada tra Porto Santo Stefano (9 km da Orbetello) e Porto Ercole (7 km).

Convento sul monte

Una strada tortuosa, il grande panorama della laguna e una tappa al settecentesco Convento dei Passionisti: sono gli ingredienti dell'itinerario che sale ai 635 metri del Monte Telegrafo da un bivio sulla strada fra Orbetello e Porto Santo Stefano.

Spiaggia

Presso la bella spiaggia di Chiarone, pochi chilometri a sud della Laguna di Orbetello (SS. 1), conviene affacciarsi sul pittoresco Lago di Burano, affollato dagli uccelli acquatici e tutelato dal WWF.

Cerca gli hotels nelle seguenti località dell´itinerario

Consodata S.p.A. Cap. Soc. Euro 2.446.330 - Sede legale Roma - Via Mosca 43-45 - CAP 00142
Registro Imprese di Roma e Codice Fiscale n. 07902440010 e Partita IVA n. 06645501005