Find all hotels and other accommodation facilities

Language

Sentieri profumati dell'Amiata

Paesi non molto noti ma dalla cucina prelibata, tra le vigne dove sono di casa il Rosso e il Brunello di Montalcino

Itinerario da Scansano ad Arcidosso
  Itinerario da Scansano ad Arcidosso

Sentieri profumati dell'Amiata

Sulla strada per il Monte Amiata sono avvolgenti i profumi degli ulivi e dei castagni. Il piccolo centro di Arcidosso, che si fregia del titolo di "città  dell'olio", offre ai visitatori il suo olio dal sapore fruttato e deciso.

Bianco di Pitigliano e buglione

Il percorso conduce fino al borgo medievale di Pitigliano, dove si gusta il vino Bianco di Pitigliano Doc. Da assaggiare, se si capita da queste parti a Pasqua, é la focaccia salata, una pagnotta morbida, con ricotta, cannella, olio d'oliva, sale e pepe. Nelle osterie viene servito il buglione, l'agnello marinato con vino, verdure e spezie. Anticamente il buglione era una zuppa cotta al fuoco del pascolo con quanto avanzato dalla cucina dei pastori. Nella pentola abbondavano poi generose porzioni di pomodoro, peperoncino, interiora di agnello e pane raffermo.

I funghi della Riserva

Ancora oltre, attraversando boschi arcaici si giunge a Santa Fiora, a pochi passi dalla Riserva naturale Monte Labbro. In cucina regnano i prodotti della zona: funghi, prima di tutto, ma anche castagne e tartufi profumati.

I vigneti prosperano

Potendo spingersi fino a Scansano, si ha l'occasione di centellinare un buon bicchiere di Morellino, rosso deciso ottenuto da uve Sangiovese. In zona prosperano i vigneti delle Doc Brunello, Moscadello e Rosso di Montalcino, oltre che del Sant'Antimo.

Cerca gli hotels nelle seguenti località dell´itinerario

Consodata S.p.A. Cap. Soc. Euro 2.446.330 - Sede legale Roma - Via Mosca 43-45 - CAP 00142
Registro Imprese di Roma e Codice Fiscale n. 07902440010 e Partita IVA n. 06645501005