Find all hotels and other accommodation facilities

Language

Sentinelle sul Mincio

Itinerario fra i castelli sopravvissuti alla distruzione del mitico Serraglio: 16 chilometri di bastioni eretti nel Medioevo per difendere Verona

Itinerario da Norgale Rocca a Borghetto
  Itinerario da Norgale Rocca a Borghetto

Sentinelle sul Mincio

è passata alla storia con il nome di "Serraglio" la chilometrica cortina di mura fatte erigere a metà  del XIV secolo nella campagna veronese da Mastino II e Cangrande II della Scala, signori di Verona, in difesa della città . Con il proprio eccezionale sviluppo - 16 km di bastioni con 150 torri - il Serraglio superava in lunghezza anche le mura della capitale scaligera: un eccezionale baluardo a difesa del regno, insieme agli ostacoli naturali del fiume Mincio e delle paludi. Le mura erano affiancate da un immenso corso d'acqua artificiale: 12 metri di larghezza, 3 di profondità . Il Serraglio sorgeva fra Valeggio sul Mincio, Villafranca e Nogarole (18 km a sud-ovest di Verona) in una zona che oggi si può raggiungere comodamente percorrendo la SR. 62, per ammirare le ultime tracce di questo capolavoro di ingegneria militare.

Il Castello di Villafranca

L'imponente Castello di Villafranca, con 10 grandi torri, é uno dei resti meglio conservati del Serraglio. Utilizzato per ospitare l'attuale Museo del Risorgimento (bella raccolta di antiche armi e cimeli, tel. 045 7902901), costituiva il nucleo centrale del Serraglio. Si dice che potessero essere ospitati in questo Castello ben 250 cavalieri.

Il ponte-diga

Le mura del Serraglio in aperta campagna furono quasi completamente distrutte nel XIX secolo. A sud-est di Villafranca sorgono ancora i resti della Rocca di Nogarole, da osservare insieme ai ruderi del Castello della Gherla. Altri segni di antiche strutture fortificate sono rintracciabili sulle rive del fiume Mincio, a partire dalla cinta muraria di Borghetto, fino al Castello di Valeggio. Fra Borghetto e Valeggio si ammira ancora uno straordinario ponte-diga sul Mincio, fatto erigere dai Visconti nel 1393: misura 600 metri di lunghezza.

Custoza

L'ossario di Custoza (5 km da Villafranca) custodisce i resti di oltre 4600 soldati caduti nelle grandi battaglie risorgimentali del 1848 e del 1866 contro le truppe austriache.

Auto in vetrina

Veicoli e motori di epoche diverse. Mezzi di trasporto rudimentali e sofisticati. Sono esposti a Villafranca presso il Museo Nicolis dell'Auto, della Tecnica e della Meccanica (tel. 045 6303289): un eloquente elogio al progresso della tenica.

Cerca gli hotels nelle seguenti località dell´itinerario

Consodata S.p.A. Cap. Soc. Euro 2.446.330 - Sede legale Roma - Via Mosca 43-45 - CAP 00142
Registro Imprese di Roma e Codice Fiscale n. 07902440010 e Partita IVA n. 06645501005