Find all hotels and other accommodation facilities

Language

La sorprendente Venezia

Giro gastronomico della laguna. La città  e le sue preziose osterie nascoste, le isole più celebri: memorabili sguardi da cartolina, generosa cucina della tradizione e anche un orto di carciofi grande come un'isola

Itinerario da Pellestrina a S. Erasmo
  Itinerario da Pellestrina a S. Erasmo

La sorprendente Venezia

Venezia é ogni volta la città  delle mille sorprese in tutti i suoi scorci, da quelli più "turistici" ai meno noti, una città  che si scopre generosa anche in materia di piatti tipici locali. Come si fa a consumare un pasto da vero veneziano? Il trucco é seguire una coppia di "locali" che vanno a pranzo: si ha così la certezza di scoprire posti anche defilati dove si assaggiano le vere specialità . Dai tradizionali risi e bisi, al riso abbinato al pesce, ai molluschi, alla zucca, alla luganega; e poi le capesante al timo, il fegato alla veneziana, il branzino all'aceto balsamico. è d'obbligo, poi, un giro negli storici caffé del centro. Per i celebrati vini locali vale la pena di ciondolare pigramente negli angoli più nascosti della città . E infine, un assaggio ai dolci che stimolano pensieri golosi fin dal nome: baicoli, zaeti, fritole, caramei, golosessi.

Le tre isole

Non si può lasciare Venezia senza una visita alle isole di Murano, Burano e Torcello. Da piazza San Marco, in motoscafo si arriva a Murano per seguire l'antica lavorazione del vetro soffiato. Si prosegue per Burano, l'isola dei forti contrasti di luce e di colore, patria di pescatori e della lavorazione del merletto. A chiudere la gita, l'isola di Torcello, con la sua solenne cattedrale e le memorie del passato veneziano. La gastronomia isolana offre al turista polenta con scampi e verdure fritte, filetto di sanpietro e scampi alla carlina, coda di rospo al profumo di basilico e porri fritti, torta Casanova (allo zabaione, ovviamente).

Il Lido del Cinema

Sulla via per il Lido di Venezia è interessante sostare un poco a Pellestrina, la stretta lingua di terra che quasi chiude la laguna. È opposta al Lido, la sede del primo festival del cinema italiano, località balneare salita agli onori della mondanità sin dai primi decenni del secolo scorso. In dieci minuti si raggiunge in battello da piazza San Marco. Per sperimentare i piaceri della buona tavola, si sceglie fra agriturismo o locali raffinati e alla moda, trovando anche qui il buon pesce e i sapori della ruspante cucina popolare veneta.

Carciofi di laguna

A Venezia la tradizionale produzione dei carciofi di prima qualità dura da più di cinquecento anni. Per questo motivo, in laguna, l'isola di Sant'Erasmo è un unico, grande orto. I suoi terreni argillosi, ben coltivati e con una salinità alta, fanno prosperare il rinomato "carciofo violetto di Sant'Erasmo". Tenero, carnoso e di forma allungata, viene raccolto da fine aprile a fine giugno.

Cerca gli hotels nelle seguenti località dell´itinerario

Consodata S.p.A. Cap. Soc. Euro 2.446.330 - Sede legale Roma - Via Mosca 43-45 - CAP 00142
Registro Imprese di Roma e Codice Fiscale n. 07902440010 e Partita IVA n. 06645501005